La parola allo psicologo

Per molti di noi perdere un animale con cui si è convissuto è come perdere un familiare, o un amico.
E perdere un affetto del genere è come perdere una parte di noi, come se una fetta della nostra vita ci svanisse tra le mani. Questo genera un dolore immenso, che ha bisogno di tempo e spazio per essere lenito. Questo dolore è normale. Soprattutto per chi ha convissuto principalmente con quell’animale, una quotidianità fatta di piccole e grandi cose. La morte è una perdita definitiva per certi aspetti. I più concreti e tangibili. Non riabbracceremo più il nostro fedele amico. Non ci verrà più incontro scodinzolando, o facendoci le fusa, o volandoci intorno. Questo è l’aspetto più doloroso. Finisce un capitolo della nostra vita. Non la nostra vita però. E anche questo è importante.
© 2013002449 2013
Dott.ssa Silvia Polizzi Andreeff
Psicologa
3341557455
silviapolizzi83@tiscali.it

 
 

Presentazione

21 ottobre 2013

Molti di noi vivono l’animale di casa come un membro della famiglia e lo amano come un amico.
Questo amore è fatto di momenti condivisi, di crescita personale, di scambi affettivi e di tanto altro.
Quando accade di perderlo, improvvisamente o per una malattia, le emozioni di dolore e impotenza mettono a dura prova la vita della famiglia che è costretta ad un cambiamento. Cambiano i ritmi, cambia lo spazio, cambiano persino i rumori in una casa. È una assenza molto presente. Sapere cosa succede a chi vive questi momenti e sapere che è normale e umano che sia così, è utile. È anche importante sapere che è un dolore che poi passa; e avere qualche spunto su come poterlo gestire meglio, può aiutare. Affronterò questo argomento mettendo in risalto l’importanza di un animale amico in famiglia, il tema della perdita, della morte, ma anche e soprattutto della vita. Perché se siamo qui a parlarne, vuol dire che la vita, continua. È non è una colpa, è un regalo.

La perdita improvvisa

21 ottobre 2013

Tutte le morti sono perdite dolorose, ma ce ne sono alcune che rendono il lutto ancora più drammatico, come nel caso di incidenti. Quando la perdita è improvvisa oltre al dolore lascia uno spazio immenso fatto di sorpresa, incredulità e uno stato d’animo simile allo shock. “Non è possibile!”. Si nega la notizia. Questo è normale.

(altro…)

Il ruolo di un Animale in famiglia

21 ottobre 2013

Quando un gatto o un cane o un coniglio, un criceto o un altro amico peloso e non, entrano in una famiglia, in un certo senso smettono di essere animali, e diventano amici, compagni, membri della famiglia stessa a tutti gli effetti. Vivono con noi, ci accompagnano nelle nostre giornate, condividono i momenti del pasto. Diventa un rito quello di fare colazione insieme, preparare il pranzo per la famiglia e la pappa per il cane, spesso si elargiscono assaggini da tavola anche “contro le regole” perché non si resiste a quegli occhioni di silenzio pieno di richiesta. E poi c’è l’ora della passeggiata, puntuale come se il nostro amico fosse dotato di orologio! Se non andiamo noi armati di guinzaglio è lui a richiamarci all’ordine!

(altro…)

La perdita che ci si aspettava

21 ottobre 2013

Quando il nostro amico animale è molto anziano, in cuor nostro sappiamo che ha più vita dietro che davanti, ma dirselo ad alta voce è molto diverso. Non è mai il momento giusto per morire. Anche se si è anziani. Solo che fa parte della vita. Essere arrivati alla senilità significa aver avuto tanta vita, e già questa è una fortuna, e se il nostro amico ha avuto la doppia fortuna di viverla in una famiglia, amato e rispettato, in cuor suo non potrebbe desiderare di meglio. Rendercene conto ci è utile a contenere un po’ il dolore, perché abbiamo fatto tutto ciò che potevamo fare per lui e con lui.

(altro…)

Come affrontare nell'immediato la perdita

21 ottobre 2013

Spesso non si è pronti a lasciare andare il nostro amico anche se è vecchio e ha avuto una vita meravigliosa, figuriamoci se ce l’ha ancora tutta davanti una vita e invece gli è stata diagnosticata una malattia incurabile. Sapere che la sua vita terminerà prima del previsto non significa soffrire di meno quando accadrà. Però ci dà una possibilità. Quella di aver cura di mettere più qualità possibile in ogni momento della sua vita, ancora più di prima, e stando attenti anche alle piccole cose. Dove non è più possibile curare, è ancora e sempre possibile prendersi cura. Di Lui. E di noi.

(altro…)

Elaborare la perdita

21 ottobre 2013

L’unico modo per far passare il dolore è viverlo. Le emozioni, sia piacevoli che spiacevoli sono la nostra parte viva. Le sentiamo forti dentro di noi, poi vanno via, sono un vissuto che fluisce. Loro danno vita a noi, e noi diamo vita a loro. Per farlo dobbiamo attraversarle. Come? Accorgendoci di cosa stiamo sentendo senza giudicarlo, ascoltando il nostro corpo e rispettandone i limiti, parlando del vuoto che sentiamo, della mancanza che stringe lo stomaco, della rabbia e della tristezza (solo per fare degli esempi, ma ognuno lo vive a modo proprio); questo aiuta a elaborare la perdita.

(altro…)

"Sostituire" l'Animale scomparso

21 ottobre 2013

“Il mio era un animale insostituibile. Come lui non ce n’era e non ce ne sarà. Lui era speciale. Ora che è morto non voglio più sentire parlare di altri animali. Non voglio più soffrire così.”
Questa posizione, legittima, è molto frequente. E va anche rispettata. Partendo dal presupposto che non c’è qualcosa di giusto o sbagliato da fare, questa posizione va però inquadrata nell’ottica del “dolore fresco” che ci pervade dopo la morte del nostro amico. Infatti si prende in considerazione solo la sofferenza della morte, ma non si vedono tutti gli anni e i momenti di gioia che ci hanno reso la vita migliore e in cui abbiamo potuto scambiare tanto amore.

(altro…)

  • Marchio Pet Memory

    Pet Memory Sas
    Sede amministrativa:
    Via Vitellia, 45
    00152 Roma
    Sede operativa:
    Via Monte Rigorio, 705
    00067 Morlupo
    P.IVA 10555401008
  • info@petmemory.it
  • Cookie
  • Privacy
  • Centralino:
    06.5820.2122
  • Urgenze h24:
    335.8021.321
  • Aree di intervento:
    Lazio - Toscana
    Abruzzo - Marche
    Umbria - Molise
    Campania
  • Area clienti
  • Seguici su:
  • Marchio Facebook
  • Marchio YouTube
  • Approvato da:

    Ente
    Nazionale
    Protezione
    Animali